Skip to content

HECL.INFO

Scarica Gratuitamente

DIARIO EMICRANIA SCARICA


    Il diario della cefalea serve per registrare la frequenza (cioè il numero) e le caratteristiche cliniche degli SCARICA IL DIARIO IN FORMATO DOC oppure PDF. di farmaci - aspetto particolarmente importante per tutti i pazienti affetti da cefalea. NB: Per CEFALEA A GRAPPOLO scaricare apposito diario. NB: Per CEFALEA A GRAPPOLO e CEFALEE CRONICHE scaricare appositi diario (vedi sotto). Scarica diario cefalee. DIARIO CEFALEE CRONICHE. Ho creato. Scarica il diario della cefalea. Il diario serve a chi soffre di cefalea per identificare​, e quindi tenere sotto controllo, i fattori hecl.info (file di Acrobat Reader). HeadApp! è più di un nuovo diario del mal di testa. E' il diario della cefalea tutto italiano che ha messo a punto un sistema per cercare di ridurre il mal di testa prevenendolo. La chiave Download on the Apple Store Get it on Google Play.

    Nome: diario emicrania
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Gratis!
    Dimensione del file:27.60 MB

    Solo raramente il primo episodio emicranico si verifica dopo i 50 anni ed in tal caso è necessario che venga esclusa la presenza di fattori causali l'emicrania diventerebbe quindi non più malattia ma sintomo! Ed infatti diversi fattori possono precipitare un attacco emicranico, da quelli alimentari a quelli ambientali fino a quelli comportamentali e psicologici.

    Nelle donne in età fertile i cambiamenti ormonali propri del ciclo mestruale rappresentano un fattore scatenante di rilevanza fondamentale. Al dolore si accompagnano altri sintomi come il fastidio per la luce, per i rumori e per gli odori. Spesso i pazienti sperimentano nausea e vomito: tutti sono accomunati dall'incapacità, nel corso di un attacco emicranico, di svolgere le comuni attività della loro vita quotidiana le quali accentuano la severità del dolore.

    Quanto detto rende comprensibile il comportamento dei pazienti emicranici che oltre a percepire dolore di elevata intensità si vedono costretti a letto, al buio ed in silenzio, in preda alla nausea o al vomito. Attualmente per la cura dell'emicrania è possibile utilizzare terapie preventive che hanno la finalità di ridurre la frequenza e l'intensità degli attacchi.

    Inoltre una nuova categoria di farmaci, purtroppo ancora misconosciuta, specifici per l'episodio emicranico permette di risolvere la crisi senza ricorrere a farmaci antidolorifici ed antinfiammatori. Il vento gioca anch'esso un ruolo favorente l'attacco emicranico.

    Fisiologica: lieve irregolarità del ciclo mestruale, lieve alterazione del ciclo sonno veglia con difficoltà ad addormentamento, non fumo ed alcoolici. Lavoratrice come assistente di avvocato.

    Altezza 1,60 m, peso 58 Kg A. Patologica Remota: n. Cefalea sempre rimasta delle usuali caratteristiche, solo più frequente.

    Altri esami strumentali? Esami biochimici? Ed infatti diversi fattori possono precipitare un attacco emicranico, da quelli alimentari a quelli ambientali fino a quelli comportamentali e psicologici.

    Nelle donne in età fertile i cambiamenti ormonali propri del ciclo mestruale rappresentano un fattore scatenante di rilevanza fondamentale. Al dolore si accompagnano altri sintomi come il fastidio per la luce, per i rumori e per gli odori.

    Tenere un diario in auto? Conviene alla tua salute! - hecl.info

    Spesso i pazienti sperimentano nausea e vomito: tutti sono accomunati dall'incapacità, nel corso di un attacco emicranico, di svolgere le comuni attività della loro vita quotidiana le quali accentuano la severità del dolore. Quanto detto rende comprensibile il comportamento dei pazienti emicranici che oltre a percepire dolore di elevata intensità si vedono costretti a letto, al buio ed in silenzio, in preda alla nausea o al vomito.

    Attualmente per la cura dell'emicrania è possibile utilizzare terapie preventive che hanno la finalità di ridurre la frequenza e l'intensità degli attacchi.

    Inoltre una nuova categoria di farmaci, purtroppo ancora misconosciuta, specifici per l'episodio emicranico permette di risolvere la crisi senza ricorrere a farmaci antidolorifici ed antinfiammatori.

    Il vento gioca anch'esso un ruolo favorente l'attacco emicranico. Non è raro che un emicranico si trovi ad uscire con il mal di testa da una profumeria, da una discoteca o dopo l'esposizione a luci abbaglianti.

    La cefalea

    Il consiglio per chi soffre di emicrania piotrebbe essere quindi riassunto nel cercare di avere il senso della misura e della gradualità ricordando che non esistono cibi o situazioni proibite, ma solo una particolare predisposizione a sviluppare l'attacco, e sono queste situazioni predisponenti, soggettive e variabili da un individuo all'altro, che il paziente emicranico deve imparare a conoscere ed evitare.

    La cefalea di tipo tensivo si manifesta sotto diverse forme cliniche: molti soggetti sperimentano attacchi sporadici di cefalea dalle caratteristiche tensive senza essere sostanzialmente disturbati dagli episodi di cefalee.

    Senza dubbio, infatti, possiamo distinguere la cefalea di tipo tensivo sporadica e la cefalea di tipo tensivo frequente: quest'ultima presenta un impatto maggiore sulla vita dei pazienti. Di solito i pazienti riferiscono lieve insofferenza per la luce o i rumore e, sebbene con difficoltà, possono svolgere le loro comuni attività poiché gli sforzi fisici non peggiorano il dolore al capo.

    Spesso il riposo ed il rilassamento provocano un beneficio significativo sul sintomo doloroso. La diagnosi della cefalea di tipo tensivo è sostanzialmente clinica, sebbene alcuni esami strumentali possano aiutare nello stabilire un nesso causale con la genesi della manifestazione dolorosa come ad esempio RX del rachide cervicale o con il suo mantenimento.

    Allo stato esistono diverse modalità terapeutiche, farmacologiche e non farmacologiche, per ridurre la frequenza e l'intensità degli episodi di cefalea di tipo tensivo.