Skip to content

HECL.INFO

Scarica Gratuitamente

SAP2000 GRATIS SCARICA


    Contents
  1. Manuale Sap2000
  2. dove posso scaricare free il software SAP 2000?
  3. Manuale Sap - Free Download PDF
  4. The browser scripts are disable. Unable to continue.

SAP Il programma di calcolo strutturale. In questa sezione. Scarica SCS. La versione completa di Richiedi la versione di prova del nuovo SAP Versione Scarica tutti i manuali in lingua italiana. La manualistica. Software ingegneria - Download - Scarica software per l'ingegneria. e relazione (Ultima versione) (necessita del Microsap, Sap90 o Sap v6, Sap Download gratuito di SAP Installazione dell'ultima versione per Windows. Si tratta di una configurazione autonoma dell'installer offline. Scarica e metti alla prova le ultime versioni dei prodotti SAP per analisi aziendale​, CRM, gestione dati e ERP, oltre alle nostre piattaforme tecnologiche.

Nome: sap2000 gratis
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza:Gratis!
Dimensione del file:35.29 Megabytes

SAP2000 GRATIS SCARICA

Il programma risulta completamente integrato con il modello, i materiali, le proprietà degli elementi e le sollecitazioni agenti per le varie combinazioni di carico definite in SAP Una volta avviato Building direttamente dal SAP, una finestra guidata segue l'inserimento dei dati di inizializzazione del progetto. Dati generali, scelta delle combinazioni di carico ed impostazione dei criteri di verifica possono comunque essere modificati in qualsiasi fase del lavoro. Il modello creato in SAP viene automaticamente importato da Building e all'utente basta impostare le proprie preferenze di progetto armature ed avviare il calcolo, con evidente ottimizzazione dei tempi per la conclusione del progetto.

Semplicità di utilizzo L'utilizzo di Building è semplice ed interattivo grazie ad una moderna interfaccia grafica in cui tutti i comandi sono organizzati in categorie omogenee identificate da facili icone. Garantisce una interazione intuitiva e completa con il modello, i dati di input e di output. In qualsiasi momento è possibile effettuare modifiche al modello intervenendo sui singoli elementi nonché personalizzare gli archivi di sezioni e materiali in uso nel progetto.

L'ambiente di lavoro dispone di componenti standard per l'interazione col modello. Tabelle e griglie permettono di gestire una grande quantità di dati contemporaneamente, risultando semplice la visualizzazione e la modifica.

Premendo uno di questi pulsanti impostiamo automaticamente i vincoli nel riquadro superiore. Questo strumento è efficace se abbiamo mantenuto i default proposti. Soluzione Avviare il risolutore In questa parte SAP assembla e risolve il sistema matriciale che si è costruito a partire dai dati che abbiamo introdotto nelle fasi precedenti. Figura 21 - Analysis Options In questa finestra occorre selezionare tutti i DOF degree of freedom che la struttura ha a disposizione.

Nel caso di travi o strutture piane clicchiamo su Plane Frame. Queste valgono se la struttura è stata realizzata nel piano XZ, e mantenuti tutti i default proposti. Cliccare su OK per chiudere la finestra. Dal menu Analysis selezionare Run.

Se non si fosse già salvato il modello, comparirà la finestra di dialogo Save as Indicando la directory e il nome del file, si salva su disco le informazioni relative al modello generato e i risultati corrispondenti che si otterranno. Non occorre aggiungere alcuna estensione. Pagina 25 26 Cliccare OK.

Il processo di soluzione ha inizio. Una finestra simile a quella Analysis Complete comparirà mostrando tutte le informazioni relative alle varie fasi del processo. Questa finestra è importante nel momento qualcosa non funzionasse. Infatti SAP riporta la fase in cui ha avuto termine il processo in modo anomalo dando un messaggio di spiegazione, che potrà essere utile per capire il problema e correggere il modello. Cliccare il pulsante OK. Post-processore Le principali opzioni nella fase di post-processione: Visualizzare la deformata Visualizzare le sollecitazioni nelle aste Stampare i risultati dell analisi Visualizzare la deformata Dopo il completamente dell analisi, il SAP visualizza nella finestra corrente la deformata della struttura per il gruppo di carico LOAD1 default.

I valori conoscibili della deformata sono quelli in corrispondenza di un nodo. Questo significa che se ci interessa conoscere come si deformano alcuni punti particolari della struttura mezzeria campata , occorre esplicitarli come nodi nella composizione del modello, anche se poi questi punti non avrebbero altro significato. Nel caso di travi continue possiamo essere interessati alla rotazione delle aste in corrispondenza degli appoggi.

Per visualizzare a video i valori clicchiamo col pulsante destro il nodo interessato, questo lampeggerà cambiando colore. Otteniamo la seguente finestra: Figura 23 - Joint Displacement In alto a destro viene riportato il nome del nodo selezionato, mentre in basso vengono visualizzati i dati relativi alle traslazioni e alle rotazioni relative agli assi globali.

Per conoscere i dati relativi alla deformata occorre stampare su carta o su file di output di SAP Questo sarà descritto più avanti. Figura 24 - Deformed shape. Pagina 27 28 In alto a destra abbiamo l opzione di scegliere quale carico considerare. Il riquadro denominato Scaling permette di definire la scala di rappresentazione della deformata. Solitamente le travi sono soggette a piccole deformazioni, quindi è utile poter amplificare le frecce per evidenziare la conformazione di trave deformata.

Nel riquadro Options possiamo far visualizzare la struttura indeformata scegliendo Wire shadow, e far interpolare i punti della deformata con una curva cubica cliccando Cubic Curve.

Manuale Sap2000

Dopo aver selezionato le opzioni premiamo OK. La finestra di dialogo Deformed Shape. Figura 25 - Member Force Diagram for Frames Nel primo riquadro scegliamo di quale gruppo di carico intendiamo visualizzare le sollecitazioni.

Per default vengono visualizzati i risultati relativi al gruppo LOAD1. Nel riquadro Component, possiamo scegliere quale tipo di sollecitazione visualizzare, Azione Assiale, Taglio secondo gli assi , Taglio secondo , Torsione, Momento secondo , Momento secondo Nel caso di trave continua dovremo studiare il Momento secondo e il Taglio secondo Momento significa che il Vettore Momento è lungo la direzione dell asse 3.

Il riquadro Scaling permette di modificare la scala di rappresentazione con cui vengono visualizzati i diagrammi. Le ultime opzioni permettono di rappresentare il diagramma di sollecitazione con le aree sottese delle funzioni di momento e taglio colorate, Fill Diagram, oppure di rappresentare il diagramma con i valori più significativi, Show Values on Diagram.

Le opzioni si escludono a vicenda, quindi per attivare la seconda occorre deselezionare la prima.

Una volta impostate le opzioni desiderate premere OK. Nella finestra attiva, otteniamo il grafico della sollecitazione voluta. Pagina 29 30 A differenza della deformata, nel caso di sollecitazioni, il SAP permette di conoscere a video i valori della sollecitazione per qualunque ascissa.

Occorre cliccare col pulsante destro l asta che ci interessa facendo comparire, nel caso di Momento , la finestra Moment Diagram. Figura 26 - Moment Diagram La finestra riporta in alto a destra il nome dell elemento. Per conoscere il momento in un punto particolare basta inserire il valore dell ascissa nel casella di testo distance, in questo modo a destra possiamo leggere il valore corrispondente di momento.

Questo torna utile se cerchiamo l ascissa in corrispondenza di un valore particolare di Momento o Taglio. La visualizzazione del Taglio avviene in maniera analogo a quella del momento. Pagina 30 Figura 27 - Joint Reaction Forces 31 Come sempre, in alto possiamo selezionare il gruppo di carico di cui vogliamo conoscere le sollecitazioni sui nodi. Nel secondo riquadro, Type, selezionamo il tipo di sollecitazione che intendiamo visualizzare.

Nel caso di travi continue scegliamo Reactions. In pratica, visualizziamo le reazioni d appoggio della trave. Il secondo caso, Springs, visualizzerebbe le forze di reazione del letto di molle che avremmo usato per studiare una trave su suolo elastico.

Pagina 31 32 Stampare i risultati e altre informazioni Stampare i risultati dell analisi Per stampare i risultati dell analisi occorre: Scegliere dal menu File la voce Print Output Table compare la finestra di dialogo Print Output Tables Figura 28 - Print Output Tables Nel riquadro Type of Analysis, vengono riportate varie opzioni.

Spuntando le opzioni chiediamo a SAP di includere nelle stampe i risultati delle vosi corrispondenti. Le opzioni che non risultano disabilitate, nel caso di struttura piana, sono: gli spostamenti della struttura Displacements le reazioni sugli appoggi Reactions le reazioni sulle molle Spring Forces le sollecitazioni sulle aste Frame Forces. Nella parte inferiore della finestra possiamo scegliere se stampare direttamente su carta oppure su un file di testo e di stamparlo in seguito con un elaboratore di testi.

dove posso scaricare free il software SAP 2000?

Notepad di Windows, Word, etc. Consiglio di stampare su file e formattarlo con un programma per ottenere un testo ordinato e comodo. Per stampare su file occorre: Spuntare Print to File.

Cliccare su File Name.

Compare una finestra di dialogo dove è possibile assegnare la posizione del file di testo e il nome. Il nome verrà riportato affianco come indicato in figura In questo caso va spuntata la casella SpreedSheet Format. I risultati, quindi, potranno essere importati comodamente in Excel o Louts etc..

Un opzione interessante è l Append. Se questa opzione viene spuntata i risultati vengono appesi, cioè aggiunti, al file che si è scelto precedentemente. Questa opzione è utile nel momento in cui si voglia aggiungere alcuni risultati ad un file esistente.

L opzione Envelopes permette di stampare solo i risultati degli inviluppi di combinazioni di gruppo di carico. Il pulsante Select Loads permette di selezionare i risultati di un gruppo di carico particolare di cui si intende studiare.

Quello di default è il LOAD1. Il check box Group Force Sum permette di chiedere al SAP di sommare i valori di alcune sollecitazioni, per il gruppo di carico selezionato LOAD1 , degli elementi riuniti in un gruppo.

Nel caso di travi continue questo significa avere la somma di tutte le reazioni agli appoggi se si sceglie il gruppo di elementi ALL tutti. Stampare la schermata attiva Questa opzione permette di stampare su carta il disegno nella finestra corrente. Questo strumento è utilissimo perché permette di avere su carta grafici importanti come quello del Momento, del Taglio e dell azione Assiale in scala e con i valori o le informazioni che abbiamo visualizzato su schermo.

Per stampare il grafico occorre: Scegliere dal menu File la voce Print Graphics viene avviata la stampa su carta. Le stampe che otteniamo raccolgono le informazioni relative alla geometria, ai carichi, ai vincoli ecc. Nel riquadro Joint Data sono presentate le proprietà dei nodi che sono servite a generare le geometria del modello. Le opzioni sono: Coordinates Springs Masses Constraints Patterns Coordinate Molle Masse Vincoli Schemi Il programma propone alcune opzioni già spuntate e precisamente quelle che sono state impiegate nel modello.

Nel caso di travi continue, non avendo usato molle o vincoli particolari, possiamo stampare solo le coordinate dei giunti Coordinates. Il secondo riquadro, Element Data, permette di includere nella stampa gli elementi costituenti la struttura che ci interessano.

Manuale Sap - Free Download PDF

Nel caso di travi continue siamo obbligati a selezionare la voce Frames. Il riquadro Miscellaneus, permette di includere nella stampa le proprietà o i gruppi di elementi generati. La casella Selection Only notifica a SAP di stampare solo quelli selezionati nella finestra attiva. Nel caso si spuntasse questa opzione avremo informazioni solo relative agli elementi correntemente selezionati.

La casella di Print to File permette di indirizzare la stampa su un file e non direttamente sulla stampante. Il programma esegue anche la relazione geotecnica riportando tutte le verifiche effettuate sulle fondazioni SLU e cedimenti , riportando in fondo il pratico check di controllo. Cosa molto apprezzabile, il software esegue anche la verifica a liquefazione del terreno, quando le caratteristiche geotecniche degli strati manifestano il palesarsi di questa criticità. In ultimo il presente software permette la verifica dei solai e ne esegue il disegno delle carpenterie.

In questa analisi io ho avuto difficoltà ad assegnare le travate di solaio a causa della geometria del fabbricato, problematica risolta intervenendo manualmente. Nel mio modello strutturale vi sono delle piccole criticità legate alle concentrazioni di tensione sulle piastre, problematica risolvibile con piccoli accorgimenti sulla geometria. Inoltre non sono garantite tutte le verifiche sulle caratteristiche geometriche delle armature, problematica risolvibile con manipolazioni manuali.

Questi interventi non sono stati eseguiti per mettere in evidenza quali fossero i risultati del software e per evidenziare quali sono gli interventi da operare nella fase post calcolo.

The browser scripts are disable. Unable to continue.

Applicazione dei criteri specifici per le strutture intelaiate, a strutture a controventi concentrici o eccentrici.

Controlli sulla gerarchia delle resistenze. Verifiche di strutture esistenti in acciaio. Calcolo dei pannelli XLam e verifica delle relative connessioni. Verifiche per edifici nuovi ed esistenti.

Progetto della muratura armata.